Ieri sera, in occasione della Festa di San Giovanni, 302 droni volavano su piazza Vittorio componendo frasi e immagini incentrate sul superamento dei limiti, tema dello spettacolo di quest’anno.

Anche quello del 2019 è stato un evento tecnologicamente innovativo ed ecologicamente sostenibile, ma rispetto all’edizione scorsa vi sono state delle novità.

Si è preferito tornare alla tradizionale location per aumentare la capienza, è stato incrementato il numero di droni per dare la possibilità a più torinesi di godersi lo spettacolo e, soprattutto, si è deciso di stupire con inedite e spettacolari proiezioni su uno schermo ad acqua.

Se vi siete chiesti come un velo d’acqua nebulizzata possa fare da schermo per giochi di luce, Global Infotech vi fornisce subito la risposta.

Lo spettacolo dedicato al Santo Patrono di Torino inizia proprio con l’innalzamento di un muro d’acqua, i cui getti disegnano figure in movimento, volti e monumenti, creando un effetto di grande impatto…quasi olografico!

Lo schermo d’acqua non era altro che una piastra alta 70 centimetri, lunga 62 metri e larga 5, uno strumento scenografico originale da abbinare a videoproiezioni, grafiche, giochi di luce e laser.

Ciò che consente la proiezione su questo schermo è un sistema composto da apposite pompe e da un ugello centrale, questi spruzzano dal basso verso l’alto andando a formare una sorta di ventaglio.

Lo schermo ad acqua, chiamato anche waterscreen, si basa sempre sulla retroproiezione, per ottenere una resa migliore rispetto a quella frontale. Anche la lavorazione delle immagini è importante, poichè la proiezione non avviene su un normale schermo, bisognerà lavorare di contrasto per ottenere immagini nitide. La sensibilità alle condizioni atmosferiche dello schermo ad acqua è un altro fattore da non sottovalutare, più è grande e più soffrirà la presenza di vento.

La proiezione su schermo ad acqua è una soluzione adatta a grandi spazi esterni (laghi, mare, fiumi e, perchè no, piscine…), ma anche ad ampi spazi interni. Il fatto che sia completamente personalizzabile e versatile permette di adattarla ad ogni genere di evento, da congressi, a lanci di prodotto, new opening, eventi privati fino a manifestazioni in luoghi pubblici.

Con le dovute analisi e accortezze, si può ottenere l’illusione che lo schermo scompaia nella notte e l’immagine rimanga sospesa nel vuoto, proprio come un ologramma.