Nel 2018 arriverà anche in Italia Merge Cube, piattaforma basata sulla realtà aumentata, che offre ai più giovani un nuovo modo di imparare giocando.

Con un semplice cubo ed un’app sarà possibile tenere su una mano ologrammi portatili. Questi rappresentano mondi virtuali da maneggiare, ruotare, personalizzare, ma soprattutto scoprire.

La fotocamera dello smartphone, inquadrando il “magico” cubo, riproduce sullo schermo un’interfaccia che dona fisicità a mondi bidimensionali. Per avere un maggior coinvolgimento è stato pensato un visore che renderà l’ologramma interattivo ancora più reale.

Le app dedicate a questa piattaforma sono state concepite per un giovane target e possono essere giochi ricreativi o educativi. Al momento sono disponibili ancora pochi software, per questo Merge Labs ha inviato centinaia di prototipi dal proprio kit ad altrettanti sviluppatori, garantendo loro il 100% dei potenziali guadagni. Il fine ultimo è proprio quello di spronarli a progettare nuove app per riuscire a chiudere il 2017 con almeno 40 applicazioni pronte all’uso.

Perché i piccoli italiani possano scoprire lo spazio, l’anatomia o possedere un’atlante interattivo attraverso questa tecnologia…non ci resta che aspettare il 2018.