Microsoft ha progettato il primo computer olografico funzionante con il sistema operativo Windows 10: HoloLens, che sarà disponibile adesso in 29 nuovi mercati europei, tra cui l’Italia.

È un sistema a lenti olografiche di proiezione ottica, che genera ologrammi multimediali a colori. L’alta densità olografica di cui è dotato permette di generare ologrammi più luminosi e ad alta definizione, creando un modello digitale dell’ambiente circostante in tempo reale. La Mixed Reality Capture consente anche di registrare immagini HD e video degli ologrammi. Il sistema è caratterizzato da sensori avanzati per acquisire informazioni su cosa stiamo facendo nel luogo in cui ci troviamo. Comprende i nostri gesti, gli sguardi e la voce, consentendo di interagire più naturalmente possibile. I punti di forza dunque consistono nella trasparenza, nell’interazione e nell’alta integrazione con il contesto in cui ci si trova.

È adatto a creare nuovi modi di connessione tra utenti e partner, o a svolgere compiti chiavi di aziende o professionisti più rapidamente, efficientemente e soprattutto in modo sicuro.

Diverse infatti sono state le aziende o associazioni che sono ricorse alla Realtà Mista di Microsoft, come soluzione per nuovi modelli di business.

IVECO Bus ha utilizzato HoloLens per ottimizzare le operazioni di manutenzione e per la formazione del personale: ha così offerto un miglior servizio clienti, ridotto i tempi di inattività e migliorato l’efficienza. Widiba invece con HoloLens ha permesso ai consulenti finanziari di condividere tutte le informazioni con i propri clienti. WWF si è avvalsa della tecnologia della Realtà Mista per trasformare Piazza Gae Aulenti di Milano in un fondale del Mediterraneo: ha mostrato le specie marine che lo abitano, cercando di aumentare la consapevolezza e la sensibilità delle persone rispetto al valore degli oceani e della loro difesa. Altro caso è quello di Save the Children che, utilizzando HoloLens, ha raccontato il fenomeno della malnutrizione infantile nei diversi paesi del mondo.

L’obiettivo di Microsoft è quello di portare questa tecnologia in tutto il mondo, continuando ad investire nell’evoluzione dell’ecosistema della Realtà Mista.